Promessi Sposi 2021

Un matrimonio ai tempi del coronavirus? Il covid-19, conosciuto anche come coronavirus, oltre ad aver generato una pandemia di grandi proporzioni, ha provocato una crisi economica su larga scala dovuta alla chiusura prolungata di molte attività.

A  tal punto che chi aveva deciso di sposarsi nel 2020 ha rimandato le nozze, posticipando di qualche mese o di un anno e senza alcuna certezza sulla fine dell'emergenza in tempi brevi.

Senza considerare i mancati guadagni e le varie difficoltà legate all'emergenza, organizzare un matrimonio in periodi di crisi economica è anche più difficile, i timori si moltiplicano e l’attenzione si focalizza principalmente sulla possibilità di far quadrare i conti ad ogni costo.

Eppure, nonostante la prudenza, il rischio di commettere errori irrimediabili, specie per i meno esperti, è davvero dietro l’angolo. Si possono assumere comportamenti sbagliati nell'organizzazione del matrimonio, facendosi guidare dall'emotività.

Matrimoni e coronavirus

Per una coppia di fidanzati la destinazione più naturale per un matrimonio è il luogo del cuore, un luogo immaginario ma molto rassicurante, dove i sentimenti fra due persone che si amano trovano la giusta consacrazione.

Questa dimensione per alcuni forse eccessivamente romantica è in realtà la dimostrazione plastica dell'amore fra due persone, ovvero la rappresentazione di come questo stato d'animo trovi la sua giusta collocazione nella società sotto forma di unione matrimoniale.

Ma, facciamo un passo indietro per analizzare insieme la situazione descritta all’inizio. Cosa può succedere ad una coppia di sposi che ha pianificato ogni cosa nei minimi dettagli se una pandemia generata da un virus, obbliga tutti ad una chiusura forzata?

L’elevata emotività e lo stravolgimento di abitudini quotidiane possono portare comportamenti e pensieri estremamente contradditori del tutto comprensibili, ma il panico e lo stress emotivo legati alla situazione del momento, possono portare a decisioni sconsiderate.

Possiamo riassumere tutto in tre tipi di comportamento prevalenti:

  1. L’avversione ad assumere rischi. Quando si è esposti a una situazione critica si è portati naturalmente a una diversa percezione del rischio che ci spinge verso atteggiamenti di protezione o cautela
  2. L'eccesso di confidenza. In maniera opposta sottovalutare ogni rischio pur di accapararsi tutto ciò che è a buon mercato sperando di fare un buon affare è altrettanto dannoso perchè ci si riempie di cose superflue di cui è meglio fare a meno.
  3. La ricerca di conferme. In uno scenario dominato da preoccupazione per il futuro, la ricerca di conferme alla paura si manifesta quando si selezionano prove che tendono a confermare una visione dei fatti precostituita, ignorando le evidenze contrarie.

Queste tre distorsioni del comportamento tendono a rafforzarsi reciprocamente e a mescolarsi con altre tendenze durante periodi estremamente critici e inducono a fare scelte e a prendere decisioni che in tempi percepiti come meno rischiosi non si farebbero.

Tante rinunce una certezza

In questo momenti, la decisione di salvare il salvabile spendendo meno possibile può diventare un rischio se porta a scelte a basso costo ma di scarsa qualità. In prospettiva per una coppia di sposi è un pessimo investimento, in particolare, una volta passata l'emergenza.

Contrariamente a quanto si possa pensare, molti studi hanno dimostrato che anche nei periodi di crisi economica si verificano casi di acquisti sfrenati. La ragione va ricercata nella volontà di fare un buon affare a tutti i costi attraverso operazioni di tipo speculativo.

Inoltre in un panorama in cui l’informazione viene sempre più consumata attraverso canali non tradizionali si cercano solo quelle notizie che confermano la propria visione delle cose, questo comportamento diventa sempre più pericoloso perchè irrazionale.

L'unica certezza a queste insicurezze è affidarsi ad un professionista esperto che può aiutarti nella scelta migliore. Nei momenti più difficili si riscoprono i valori essenziali dell'esistenza, il valore degli affetti e la bellezza delle cose fatte con passione e competenza.

Non hai più bisogno di fantasticare cose straordinarie, la certezza la trovi nelle immagini senza tempo, nell'opera d'arte di un servizio fotografico di qualità che riscopre attraverso le emozioni la bellezza di momenti indimenticabili ed il valore dei buoni sentimenti.

Regole e Disposizioni

A leggere nel dettaglio le novità che aspettano gli sposi in mascherina sono tante:

art.1, punto 1.1 
L'accesso individuale ai luoghi di culto si deve svolgere in modo da evitare ogni assembramento sia nell'edificio sia nei luoghi annessi, come per esempio le sacrestie e il sagrato.

art.1, punto1.2
 Nel rispetto della normativa sul distanziamento tra le persone, il legale rappresentante dell'ente individua la capienza massima dell'edificio di culto, tenendo conto della distanza minima disicurezza, che deve essere pari ad almeno un metro laterale e frontale.


Art.1, punto 1.5
 Coloro che accedono ai luoghi di culto per le celebrazioni liturgiche sono tenuti a indossare mascherine.


Art.3, punto 3.2
 Può essere prevista la presenza di un organista, ma in questa fase si ometta il coro.

Antidoto al virus dell'ignoranza

Anche se le regole sono molte e volendo rispettare tutte le disposizioni e gli accorgimenti di sicurezza necessari a svolgere un servizio fotografico ineccepibile sotto ogni profilo, ci sono aspetti altrettanto importanti da cui farsi ispirare.

In uno scenario complesso dove emotività e scelte inconsapevoli si intrecciano, il modo migliore per aiutare una coppia di futuri sposi a effettuare le scelte giuste è ancora e a maggior ragione la consulenza.

Per questo motivo, metto a disposizione una consulenza totalmente gratuita, personale e dedicata a tutti gli sposi che vogliono evitare di commettere errori irrimediabili nella scelta del servizio fotografico di matrimonio.

La fotografia continua ad essere la miglior garanzia per gli sposi di vedere il loro desiderio di essere felici, specialmente in momenti preoccupanti e difficili. Resta infatti l’unica possibilità di rivivere momenti indimenticabili a patto che sia una fotografia di qualità.

I numerosi fotografi matrimonialisti che si confrontano ed offrono un servizio semplice ed accessibile vanno bene per il fai-da-te, se non si dà importanza e valore alle emozioni, ma sarebbe un grave errore non valutare un’alternativa solo per voler spendere il meno possibile.

Scegliere in modo consapevole significa mettere fine all'ignoranza in materia di fotografia di matrimonio. C'è sempre spazio per l'improvvisazione ma una coppia attenta ad ogni scelta è giusto che conosca il servizio fotografico con il miglior rapporto qualità prezzo.

La libertà di scegliere rimane soggettiva, ma informarsi aiuta a scegliere, per questo seguo e consiglio le coppie di fidanzati che spesso, ricevono servizi inadeguati e sempre meno personalizzati.

Questo risultato è possibile grazie alla mia esperienza e competenza nel settore della fotografia matrimoniale. Per conoscere l'accessibilità, la tecnologia digitale, la creatività e la personalizzazione di un servizio fotografico in tutte le sue forme. Mai più foto banali e tutte uguali.

La fotografia di matrimonio, specialmente in momenti critici, ha un ruolo chiave come investimento di qualità per il presente e per il futuro, senza lasciare indietro nessuno.

Oggi più che mai è fondamentale informarsi e sapere come comportarsi per fare scelte corrette. Se ti intressa questo è il momento giusto per ricevere una consulenza gratuita e conoscere come ottenere il meglio contattami

© Luigi Fedeli — All Rights Reserved

P.IVA IT01438690446

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione possibile.

Informazioni